“Riflessi a Palermo”

Sesto appuntamento di Terrazza d’Autore. 11 agosto Circolo tennis- Saman Erice.
Gli scrittori Vanessa Ambrosecchio, Oreste Bevelli, Enzo di Pasquale, Giulio Giallombardo, Maria Antonietta La Barbera, Gianfranco Perriera ed Elena Pistillo raccontano luci e ombre di una città metafora della contemporaneità.

Tutte le foto su www.facebook.com/terrazzadautore

Annunci

“Il Libro delle Vergini Imprudenti”

Enzo Di Pasquale, Adriana Iacono ed Elena Pistillo raccontano il “Libro delle Vergini Imprudenti”. Modera Stefania La Via. Voci di Elena Pistillo e Ornella Fulco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Terrazza d’Autore 2014

Locandina_TerrazzaAutore_2014_webSarà la “terrazza” del Molino Excelsior di Valderice ad ospitare la nona edizione di “Terrazza d’Autore – Voci, racconti, suggestioni al calar del sole”, rassegna letteraria curata da Stefania La Via e Ornella Fulco per la Fondazione Pasqua2000 nell’ambito delle attività di promozione della lettura della biblioteca diocesana “G.B. Amico”. Sei gli appuntamenti in programma, a partire dal 5 luglio e fino al 20 agosto.
Al termine degli incontri sono previste degustazioni di vini e prodotti offerti da aziende locali, in collaborazione con la Pro Loco di Valderice.

Questo il calendario completo

5 Luglio 2014, ore 19
Ornella Fulco racconta “Ascoltavo le maree” di Guido Mattioni.
A seguire incontro con l’autore.

18 Luglio 2014, ore 19
Teatro narrato: Gianfranco Perriera e Ignazio Romeo raccontano “Il pasto impossibile. Teatro, cibo, fame” di Ignazio Romeo. Letture di Elena Pistillo.

27 Luglio 2014, ore 21.15
“Cartoline da Trapani” di Renzo Cremona. Letture di Ornella Fulco, Stefania La Via, Giovanni Barbera e Renzo Cremona.

8 Agosto 2014, ore 19
“Le voci del corpo. Viaggi diVersi al femminile” a cura di Leonora Cupane.

11 Agosto,ore 19
Enzo Di Pasquale, Rossella Floridia, Adriana Iacono, Elena Pistillo raccontano il “Libro delle Vergini Imprudenti”. Modera Stefania La Via.

20 Agosto 2014
Domenico Ciccarello e Virginia Alba raccontano “La madre” di Grazia Deledda.