“Isola di carta”, la Sicilia nell’immaginario letterario

Settimo appuntamento di Terrazza d’Autore 2017. 20 agosto, Molino Excelsior, Valderice.
Musiche tratte da “Isola” di Vincenzo Toscano. Con la partecipazione del trio Animeincanto: Vincenzo Toscano, Rosalia Catalano e Simona Guaiana. Letture di Diego Gueci.

Tutte le foto su www.facebook.com/terrazzadautore

Annunci

“La Sicilia delle storie”. Gaspare Balsamo racconta il Cunto siciliano

Quinto appuntamento di Terrazza d’Autore 2017. 5 agosto, Molino Excelsior, Valderice.

Tutte le foto su www.facebook.com/terrazzadautore

“Corrispondenze mediterranee”, conversazione sulla Sicilia e il Mediterraneo con Ilaria Guidantoni

Terzo appuntamento di Terrazza d’Autore 2017. 27 luglio, Molino Excelsior, Valderice.

Tutte le foto su www.facebook.com/terrazzadautore

“Donne all’opera con Verdi”

La forza dei sentimenti delle donne protagoniste delle opere di Giuseppe Verdi, di coloro che sono ad esse vicini e delle relazioni d’amore che esprimono luci e ombre dell’animo umano sono, ancora, estremamente attuali.
Cosa fanno le donne nei capolavori lirici del grande Maestro, qual è la loro “opera”? Lo racconta, in un libro scritto nel 2013, in occasione del bicentenario della nascita di Verdi, la sociologa e scrittrice Luciana d’Ambrosio Marri che, attraverso tredici protagoniste, tratteggia le storie, i passaggi delle arie più significative ma anche aspetti socio-psicologici – non solo “al femminile” – con collegamenti all’attualità.
Un modo diverso per riscoprire o accostarsi “in punta di piedi”, come ama dire l’autrice, all’Opera e, in particolare, alla produzione di Giuseppe Verdi ma anche per passare, nella riflessione, dal palcoscenico del teatro a quello della vita. Oggi molte donne sono all’opera per costruire, con creatività e impegno, tra gioie e difficoltà, le proprie vite e quelle degli altri negli ambiti più svariati.
Conversare con Luciana d’Ambrosio Marri Ornella Fulco. Esecuzioni musicali del trio “AnimeIncanto” con Simona Guaiana (soprano), Rosalia Catalano (flauto) ed Enzo Toscano (violoncello).

Questo slideshow richiede JavaScript.

“L’acrobata della scrittura”

Sidonie Gabrielle Colette (1873-1954) meglio nota come “Colette”, scrittrice prolifica, vera e propria acrobata della scrittura per tutti i generi letterari e artistici praticati, ha attraversato il confine tra due secoli divenendo una vera e propria leggenda. Fu perversa, torbida, saffica, una santa scandalosa, infantile, ma in fondo sempre innocente, sempre straordinariamente se stessa. Ci racconterà della sua vita avventurosa e delle sue opere lo scrittore Luigi La Rosa, che da anni si divide tra Parigi e l’Italia. Autore di numerose pubblicazioni, tra cui il romanzo “Solo a Parigi e non altrove” ove ripercorre una mitica “geografia letteraria” tra i vicoli e i boulevards parigini, Luigi La Rosa narrerà Colette e il suo fascino misterioso.
Condurrà la conversazione Ornella Fulco, letture di Stefania La Via.

Questo slideshow richiede JavaScript.